Sotto gli occhi del mondo*

20,00 €

L'immagine in anteprima è una fotografia che rispecchia le reali condizioni del libro.


***I libri danneggiati sono libri d'occasione, nuovi ma provenienti dalle eccedenze di magazzino e dagli stock di copie invendute dalle librerie o fiere. I libri sono pienamente integri, anche se quelli più datati potrebbero presentare segni di usura sulle copertine e/o al loro interno***



Più che suggerire la personalità dell’effigiato, i ritratti di Pasolini ne tramandano

una maschera pubblica, un volto dalla fissità ieratica. Le

fotografie trasformano l’artista in idolo imperturbabile.

 

Marco Antonio Bazzocchi

 
Quantità
Non ci sono abbastanza prodotti in magazzino

  • Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati ! Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati !
  • Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto. Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto.
  • Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso. Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso.
Pier Paolo Pasolini
#9788869658983

19,5x 24,4 cm
244 pagine 
200 fotografie in b/n e a colori
cartonato
a cura di Marco Antonio Bazzocchi e Silvia Martín Gutiérrez

Più che suggerire la personalità dell’effigiato, i ritratti di Pasolini ne tramandano

una maschera pubblica, un volto dalla fissità ieratica. Le

fotografie trasformano l’artista in idolo imperturbabile.

 

Marco Antonio Bazzocchi

 

Nell’anno del centenario della nascita dello scrittore, Contrasto pubblica Pier Paolo Pasolini. Sotto gli occhi del mondo, il libro a cura di Marco Antonio Bazzocchi e Silvia Martín Gutiérrez con oltre 200 fotografie. ll volume offre uno sguardo inedito su uno degli intellettuali più fotografati del Novecento: dal suo arrivo  a Roma nei primi anni Cinquanta, fino ai giorni precedenti la sua morte. Fotografato in centinaia di situazioni e pose, sia pubbliche che private, come se l’obiettivo lo avesse inseguito in ogni momento della sua vita.
Ogni fotografia che lo ritrae lo pone “sotto gli occhi del mondo” e contribuisce a renderlo icona. Una galleria fotografica che suggerisce di ripensare Pasolini per celebrare la sua immagine complessa e multiforme tramite gli scatti che oltrepassano i confini sociali e di classe, con artisti italiani e stranieri (alcuni di eccezionale fama, come Richard Avedon, Herbert List o Henri Cartier-Bresson e molti altri…) che sono spesso stati anche compagni di viaggio del poeta, regista e scrittore.
Eppure, indipendentemente da chi sia il fotografo, Pasolini mantiene la propria identità che supera ogni mezzo di comunicazione. Come scrive la curatrice Silvia Martín Gutiérrez, «il fotografo dipana ciò che non è facilmente visibile per andare oltre le apparenze, nel contesto scenico della periferia, aiutandoci a percepire con maggior chiarezza la personalità di Pasolini, che nonostante la forza dell’ambiente riveste a pieno il ruolo di protagonista». Pasolini ha messo al centro della sua opera i luoghi dove non dominano le regole del mondo borghese occidentale e lì è stato immortalato: il Friuli, le periferie di Roma e del Sud, i continenti inesplorati, le grandi città moderne, da Parigi a New York, ovunque sia avvenuta l'inarrestabile evoluzione di colui che “fotografa” con le parole. Scenari dove è stato ritratto da solo o con amici, attori, intellettuali – da Alberto Moravia a Laura Betti, da Maria Callas a Orson Wells, da Ninetto Davoli a Franco Citti. 
A completare e arricchire il volume, i saggi dei curatori Silvia Martín Gutiérrez e Marco Antonio Bazzocchi, e poi Guido Comis, Claudio Marra, Roberto Chiesi, Maria Rizzarelli e Davide Luglio che aiutano a comprendere e contestualizzare il percorso iconografico sulla figura del grande intellettuale.