• Nuovo

Richard Avedon - Fotografie 1946-2004*

100,00 €

L'immagine in anteprima è una fotografia che rispecchia le reali condizioni del libro.

***I libri introvabili sono titoli esauriti e fuori commercio di difficile reperibilità.  Si tratta sia di libri nuovi che di copie invendute provenienti da librerie o fiere e che per questo potrebbero presentare segni di usura sulle copertine e/o al loro interno***

Questo libro, prima retrospettiva dedicata a Richard Avedon dopo la sua morte avvenuta nel 2004, viene pubblicato in coincidenza con una mostra esclusiva che sarà presentata in Italia, unica tappa, a Forma - Centro Internazionale di Fotografia di Milano da febbraio a giugno 2008.

Quantità
Non ci sono abbastanza prodotti in magazzino

  • Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati ! Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati !
  • Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto. Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto.
  • Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso. Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso.
Richard Avedon
INTR9788869650949

24,5x32 cm
192 pagine
150 fotografie in b/n
rilegato con sovracoperta

Il libro, come la mostra, racconta e segue l’evoluzione, l’arte, la creatività e lo stile unico di uno dei nomi più importanti della storia della fotografia. Dalle prime immagini scattate per le strade di una Roma del secondo Dopoguerra, fino alle grandi immagini di moda, ai ritratti, alle foto che continuano, per la loro forza e per la loro intensità, a essere irresistibili e affascinanti icone del nostro tempo.

Richard Avedon (1923-2004) è uno dei più grandi fotografi americani; senza il suo lavoro sarebbe impossibile scrivere la storia della fotografia. Per oltre 50 anni è stato uno dei nomi prestigiosi del mondo della moda; ha lavorato per Harper’s Bazaar, per Vogue, e come fotografo di staff per il New Yorker’s. Contemporaneamente alla moda, Avedon si è dedicato al ritratto, emotivamente denso e permeato di atmosfere cupe. Che si tratti di ritrarre uomini di stato, artisti, attori o attrici, le sue foto si imprimono nella memoria in modo indelebile e ci restituiscono di ognuno l’idea e l’immagine del personaggio pubblico e privato. Il suo modo di fotografare ha segnato un’epoca, una moda e uno stile.