• Prezzo scontato
  • Nuovo

Farmacia notturna

24,90 €
23,66 € Risparmia 5%
La fotografia è solo un modo come un altro per sentirci sbagliati. Come la poesia, come il cibo, come l’odio.

Fratelli D’Innocenzo

GO TO THE ENGLISH VERSION OF THIS BOOK
Quantità

  • Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati ! Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati !
  • Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto. Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto.
  • Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso. Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso.
Fratelli D'Innocenzo
9788869657993

FORMATO: 17x23 cm
PAGINE: 96
FOTOGRAFIE: 73 a colori
CONFEZIONE: cartonato telato

Con il contributo di Gucci
 
Farmacia notturna
è il primo libro fotografico dei registi Fabio e Damiano D’Innocenzo autori del film La terra dell’abbastanza e di Favolacce, che sarà in concorso al Festival di Berlino 2020. Il volume è una conversazione intorno alla fotografia fatta di immagini e parole condivise fra i due autori, un libro che soddisfa la fame di vedere, il bisogno di esprimersi con diversi linguaggi.


Farmacia notturna ripercorre, come se si leggessero appunti scritti in precedenza, episodi d’infanzia condivisa o esperienze lontane nel tempo e nello spazio, in un continuo dialogo estremamente spontaneo e ironico fra i due giovani gemelli, che attraverso le pagine, svelano il loro concetto di fotografia, raccontandosi l’un l’altro e sottolineando tutte le loro differenze: «Io vorrei raccontare con queste foto qualcosa di misterioso… e di mio, qualcosa che può diventare anche tuo, ma ti deve andare di conoscermi…».

Le istantanee a colori che accompagnano la loro conversazione assumono diverse sfumature in base all’occhio di chi scatta, e sono pronte a cambiare significato in base alla sensibilità, allo stato d’animo di chi osserva. La fotografia, per i visionari fratelli D’Innocenzo, non è semplicemente il racconto di ciò che è accaduto, ma l’avvenimento stesso, che prende forma nel momento in cui si scatta: «Quando fotografi non rifai il mondo, lo fai accadere lì, unicamente, sta lì, il mondo è la foto, non il contrario, voglio dire…».

Farmacia Notturna è una testimonianza istintiva contro la dittatura su cosa sia meritevole di essere immortalato nel tempo. Fotografie intercettate, adottate istintivamente, sgonfiate di ogni enfasi, accettate come si accetta il proprio ruolo, ordinario e straordinario, nel mondo. Così i dettagli più marginali, corrosi dall’abitudine, vengono ridefiniti, scorporati e compressi: diventano improvvisamente un misterioso punto di partenza per rimettere in discussione il modo di guardare e la libertà di essere altrove senza spiegazioni.

Sfogliando le pagine del libro vediamo i volti degli amici e delle ragazze, ma anche dei passanti oppure i paesaggi visti nel corso di viaggi, ma anche gli scorci di una tenera quotidianità familiare rievocata attraverso i ricordi. Tuttavia non si tratta di un racconto di ciò che è passato, o non soltanto: Fabio e Damiano D’Innocenzo guardano quello che succede attorno a loro, prendendo spunto da semplici dettagli per produrre altre immagini con quella stessa voracità famelica, giovane e spontanea. Ed è un dettaglio, una ragione sentimentale, a fornire così lo spunto per il titolo del libro: la luce verde della farmacia notturna, che racchiude affetto, apprensione e intimità, e la necessità di fotografare per raccontare e conoscere se stessi.

Fabio e Damiano D’Innocenzo sono nati a Roma il 14 luglio 1988. Passano l’infanzia disegnando, scrivendo e scattando fotografie. Senza alcuna formazione accademica, sceneggiano e dirigono il loro primo film La terra dell’abbastanza (2018), che viene presentato con critiche entusiastiche al Festival di Berlino e col quale si aggiudicano il Nastro d’Argento. Nel 2020 esce il loro film Favolacce. Hanno pubblicato la raccolta di poesie Mia madre è un’arma (La Nave di Teseo, 2019). Farmacia Notturna è il loro primo libro fotografico.