• Prezzo scontato

Marina Malabotti fotografa

24,90 €
23,66 € Risparmia 5%

“Nelle fotografie di Marina Malabotti ho sempre ritrovato una acuta sensibilità antropologica, che la metteva immediatamente in sintonia con l’universo nel quale si inseriva, con i suoi protagonisti. C’è nel suo sguardo una dolce compartecipazione che si rifrange via via dai volti delle persone che ritrae”.

Luigi M. Lombardi Satriani

Quantità

  • Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati ! Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati !
  • Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto. Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto.
  • Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso. Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso.
A cura di Giacomo D. Fragapane
9788869657856
16,5x23,5 cm
160 pagine
172 fotografie in b/n

brossura

Marina Malabotti fotografa. Uno sguardo pubblico e privato ripercorre la mostra allestita alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma dedicata alla fotografa romana prematuramente scomparsa Marina Malabotti, e curata da Giacomo Daniele Fragapane (05 febbraio – 31 marzo 2019). Il successo di pubblico ha consolidato la fama di questa fotografa, riscoprendo la sua figura e la sua personale ricerca estetica. Gli scatti qui presentati dimostrano una spiccata sensibilità nei confronti della condizione umana, la capacità di osservare la realtà nel suo profondo, ma soprattutto di identificarsi con i soggetti dell’immagine. Il legame tra arte fotografica e società è molto evidente nei lavori di Malabotti e dimostra il contributo che l’autrice apportò alla fotografia di quegli anni.

 

Le fotografie di Malabotti sono state divise in due sezioni, fedelmente alla divisione prevista dalla mostra. La prima, raccoglie gli scatti di un progetto intitolato Un anno in Galleria: etnografia di uno spazio artistico (1981) dedicato agli eventi svolti all’interno della GNAM e ai personaggi che vi partecipavano – dal presidente della Repubblica Sandro Pertini a Renato Guttuso, passando per gli operai allestitori della GNAM. La seconda, invece, è dedicata ad alcune indagini di tipo etnografico sulle comunità del sud d’Italia che la fotografa svolse tra il 1970 e il 1984, ponendo l’attenzione soprattutto sui piccoli aspetti di ritualità e simbologia tradizionali – dalle feste religiose ai riti popolari.

 

Il volume si arricchisce degli scritti introduttivi di Giacomo Daniele Fragapane, curatore della mostra, Luigi M. Lombardi Satriani, che ci offre il personale ricordo di Malabotti, e Roberta Valtorta, che aiuta il pubblico a contestualizzare la fotografia dell’autrice negli anni in cui si svolse e a rilevarne il valore innovativo.