Fiorevolmente

7,90 €

Poesie e fiori

Fotografie di Harold Feinstein

Poesie da Dante Alighieri a Raymond Carver





 

Io già sento primavera che

s’avvicina coi suoi fiori:

versatemi presto una tazza di vino dolcissimo.

Salvatore Quasimodo

 

Quantità

  • Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati ! Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati !
  • Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto. Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto.
  • Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso. Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso.
AA.VV.
9788869658822
16,6X23 cm
120 pagine
50 fotogafie
brossura


Fiorevolmente è il libro che racchiude i capolavori floreali realizzati dal grande fotografo Harold Feinstein, tra i protagonisti della fotografia americana, che si uniscono ad altrettante perle rare della poesia.
Fiori che non appassiscono mai, foglie che non cadono accompagnano le parole di autori come Francesco Petrarca, William Shakespeare fino a Raymond Carver. Il risultato è una serie di sorprendenti associazioni e inaspettati rimandi simbolici. Come in un prezioso erbario, le immagini delicate e raffinate di Harold Feinstein, si intrecciano alle poesie di Guido Guinizelli, Dante Alighieri, Francesco Petrarca, Johann Wolfgang Goethe, Charles Baudelaire, Eugenio Montale, Walt Whitman, Giovanni Pascoli, Rainer Maria Rilke, Fernando Pessoa, creando una nuova, sorprendente antologia da guardare, sfogliare e tornare a leggere mille volte. Come scrive Rosa Carnevale nell’introduzione, «d’altra parte, non c’è niente come la fotografia che sostituisca così bene quel gesto di avvicinarsi, chinarsi all’altezza di un bambino per vedere in prossimità. Grazie a uno scanner che usa come fosse la lente di un obiettivo fotografico, Feinstein ci rivela i particolari di ogni soggetto floreale indugiando sulla carnosità dei petali, lo spessore delle corolle sontuose ed eccentriche, la loro perfezione geometrica, i colori screziati e decisi. Ogni fiore ha un volto diverso, specifico, che lo rende unico e differente dagli altri. Allo stesso modo, possiamo dire che ogni fiore abbia una propria voce: forte o discreta, dolce o pungente».
 
Harold Feinstein (1931-2015) aveva 15 anni quando chiese in prestito la sua prima macchina fotografica, una Rolleiflex. Da subito mostrò un talento per catturare la spontaneità delle situazioni che osservava. Si trattava soprattutto della sua città, New York, e del quartiere in cui era nato, Coney Island. A 17 anni entrò nel collettivo Photo League fondato da Sid Grossman. E a soli 19 anni le sue foto furono acquistate da Edward Steichen per l’archivio del MoMA, facendone il più giovane fotografo ad avere un riconoscimento così prestigioso. Per sessant’anni ha fotografato le strade di New York, passando dalla street photography, al ritratto, al nudo, allo still life. Le sue foto dei bagnanti e degli adolescenti di Coney Island lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Alla sua morte, nel giugno del 2015, il New York Times ha scritto che Feinstein è stato uno dei maggiori autori che hanno raccontato la vita degli statunitensi.