• Prezzo scontato

Ricominciare a vivere

45,00 €
42,75 € Risparmia 5%

Il Fondo Mondiale per la lotta all’Aids, insieme con Magnum Photos, ha lanciato un vasto progetto fotografico per documentare una della più grandi sfide umanitarie dei nostri tempi: la possibilità di mantenere in vita il più a lungo possibile i malati di Aids.

Quantità
Non ci sono abbastanza prodotti in magazzino

  • Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati ! Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati !
  • Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto. Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto.
  • Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso. Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso.
AA.VV.
9788869651663

24x28,5 cm
292 pagine
568 fotografie a colori e in b/n
rilegato

Nei centri di assistenza sanitaria e negli ospedali, dall’Albania allo Zimbabwe, a oltre un milione di malati vengono somministrate medicine che nel giro di qualche mese permettono di riprendere peso, tornare a casa e al lavoro, invece di andare incontro a morte sicura.
Ricominciare a vivere mostra i pazienti nella loro vita quotidiana e segue le tappe della loro cura e guarigione, grazie alla somministrazione dei farmaci a base di retrovirus contro l’Aids.
Il Fondo Mondiale ha voluto documentare questo straordinario processo attraverso lo sguardo di otto fotografi della prestigiosa Magnum Photos. In nove paesi diversi, seguendo ogni giorno la vita di una trentina di persone e documentando gli effetti della trasformazione dovuta alla cura, gli autori di Magnum hanno saputo raccontare con le loro immagini come si riesce, anche in situazioni drammatiche a Ricominciare a vivere.
Nei paesi fotografati, Haiti, India, Mali, Perù, Russia, Ruanda, Sudafrica, Swaziland, Vietnam, i fotografi di Magnum hanno saputo catturare la speranza e la forza della vita.

"Spero che queste fotografie possano aiutare la gente a essere meglio informata e a trovare un modo per dare il proprio contributo".
Steve McCurry