• Prezzo scontato

MOVIE:BOX

9,90 €
9,41 € Risparmia 5%

“Estranei erano soliti riunirsi in un cinema e sedersi insieme nell’oscurità, come gli antichi Greci che partecipavano ai misteri, e sognavano tutti insieme lo stesso sogno”.

Angela Carter

 

Il cinema, la sua magia, i suoi spazi fantastici, i suoi immortali personaggi rivivono nelle immagini di grandi fotografi come Richard Avedon, Michel Comte, Eve Arnod, Philip Halsman, Herb Ritts, Martin Schoeller, Phil Stern, Ernst Haas, Dennis Stock, Clarence Sinclair Bull, Eugene Smith.

Quantità
Non ci sono abbastanza prodotti in magazzino

  • Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati ! Tutti i tuoi acquisti sono protetti con i migliori standard SSL e certificati !
  • Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto. Spedizione veloce e con tracciabilità per seguire il tuo prodotto.
  • Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso. Tutti gli acquisti godono del diritto di recesso.
AA.VV.
9788869656064

17x22 cm
480 pagine
420 fotografie a colori e in b/n
cartonato con chiusura magnetica

Questo BOX dal formato maneggevole e di piacevole consultazione racchiude le fotografie più belle del cinema internazionale: ritratti e scatti rubati sul set, momenti di vita privata e riprese nelle location più famose. Un viaggio fotografico sorprendente, che riporta alla memoria personaggi, luoghi e storie che hanno segnato l’immaginario collettivo ed emozionato il grande pubblico.

Come scrive il curatore Paolo Meregnetti: “Sfogliando le pagine che seguono, immagini e ricordi si accavalleranno in maniera inestricabile, perché un ritratto rimanderà a un film, una foto di scena ci ricorderà una battuta, secondo un meccanismo di rinvii e una rete di collegamenti che stimolano la memoria e riaccendono la fantasia. Finendo, alla fine, per rispondere alla domanda iniziale: che cos’è il cinema? Forse solo un’attitudine mentale, un percorso sospeso tra il sogno e la realtà, un modo di aprire la propria mente a esperienze fino a quel momento negate (ma probabilmente molto desiderate): la possibilità di iniziare un viaggio che ci porti dove non siamo mai stati, che ci faccia provare sensazioni che non abbiamo mai potuto sperimentare, che ci guidi lungo percorsi fino a ieri sconosciuti o nascosti”.

Messaggi correlati